I biotopi delle aree boschive in mezzo a paesaggi agricoli o a spazi aperti aumentano significativamente la biodiversità. Molte specie rare di farfalle, coleotteri, rettili e uccelli come l’avèrla, o mammiferi come il pipistrello hanno bisogno delle piante legnose come sito di riproduzione protetto e come base per la caccia. I frutti dei cespugli sono un’importante risorsa alimentare di base. L’erba e le piante erbacee al limitare delle aree boschive e nella bassa vegetazione ospitano numerosi insetti che in cambio forniscono cibo ad altri animali. In questo modo, anche i biotopi delle piccole piante legnose presentano un elevato numero di specie.