Le api sono insetti appartenente alla famiglia degli imenotteri, al genere Apis, specie mellifera (Apis Mellifera) e hanno il grande pregio di essere indicatori biologici ideali perché ci permettono di capire se l’ambiente in cui viviamo è pulito. Dalla qualità del loro miele, infatti, si possono trarre indicazioni molto attendibili sulla presenza di determinate sostanze nell’ambiente.

L'ape è un buon rivelatore ecologico perché è facile da allevare, è un insetto praticamente ubiquitario e non ha grandi esigenze alimentari. Inoltre il suo corpo coperto di peli la rende particolarmente adatta a intercettare materiali presenti in natura, comprese le sostanze inquinanti. Grazie alla sua elevata mobilità e a un ampio raggio di volo, l’ape perlustra tutti i settori ambientali (terreno, vegetazione, acqua, aria) e permette di controllare in modo accurato una vasta zona. Non ultimo ha la capacità di riportare in alveare materiali esterni di varia natura e di immagazzinarli secondo criteri controllabili che facilitano così l’analisi dei campioni da parte dei ricercatori.

Proprio per il forte legame che le api hanno con l’ambiente, Italcementi realizza un programma di monitoraggio dell'aria utilizzandole in veste di vere e proprie “sentinelle ecologiche” allevandole e prendendosene cura nelle sue cementerie tra cui, in particolare, Calusco d’Adda, le cui cave di Monte Giglio e Colle Pedrino partecipano al Quarry Life Award 2018.

Un’iniziativa straordinaria e unica nel suo genere, quella di Italcementi, che consente di effettuare giorno dopo giorno un monitoraggio naturale di alto valore, oltre a quelli previsti dalla normativa, per rilevare la qualità dell’aria nei pressi dell’impianto. Ad attestare la “bontà” dell’ambiente circostante la cementeria è il miele prodotto che, dopo essere controllato dall'Istituto Nazionale di Apicoltura di Bologna, ha ottenuto la certificazione per la sua qualità